Anunnaki, MESOPOTAMIA, MITI

Le iscrizioni di Gudea e Ur Nammu

Le iscrizioni che qui riporto, con traduzione, hanno un grandissimo valore storico. Sono le dediche che re Gudea, vissuto a cavallo del 2150 a.C. a Lagash dove regnò dal 2140 al 2120 a.C., e Ur-Nammu, vissuto a Ur dove regnò dal 2047 al 2030 a.C., hanno lasciato per le divinità delle quali hanno costruito o ristrutturato i templi. Gudea era un re sacerdote, il suo titolo era ‘EN.SI2’ o ‘PA.TE.SI’, due termini che implicano un ‘mandato divino’. La storia di Gudea è particolarmente interessante poiché l’ ordine di costruire il Girsu, dedicato a Ninurta, gli venne dato in una specie di sogno nel quale apparvero tre distinte divinità, ognuna delle quali gli lasciò un messaggio riguardante determinati compiti. Una volta sveglio, Gudea trovò a piedi del letto una tavola di lapislazzuli uguale a quella che gli fu mostrata in sogno, con lo schema di costruzione del tempio. Le iscrizioni lasciate da Gudea sono tante, qui ne ho selezionato solo alcune, una per Inanna, due per Ninurta (Ningirsu), due per Ningishzida, e una per Bau. Ho aggiunto una breve dedica di Ur-Nammu al dio Nanna (divinità della luna) per mostrare come le iscrizioni regali di dedica agli dei seguissero una sorta di ‘copione’. La forma con cui le dediche sono scritte è molto semplice e ripetitiva, tutte hanno la stessa struttura del tipo:‘per il dio X, che […] il suo re Gudea,   la sua casa ha costruito, […]’.Nonostante ciò queste iscrizioni costituiscono un reperto storico d’ eccezione, e un buon metodo d’ approccio alla scrittura cuneiforme (le tavole qui traslitterate e tradotte sono riportate all’inizio di ogni inscrizione) per chi si volesse cimentare nello studio delle basi della lingua sumera.Devo segnalare che, nella parte traslitterata, i termini in maiuscolo e tra parentesi tonde rappresentano l’ effettivo termine che corrisponde al glifo della tavoletta, spesso diverso dalla traslitterazione classica effettuata dai sumerologi. Un evidente caso è il modo in cui PA.TE.SI diventa EN.SI2, o NIN.IZ.ZI.DA diventa NIN.NGISH.ZI.DA, una pratica che io personalmente non condivido perché causa non pochi problemi nell’apprendimento della lingua. Avevo intenzione, in origine, di riportare direttamente nella parte traslitterata i reali termini corrispondenti ai glifi cuneiformi, ma mi è sembrato corretto riportare la traslitterazione ufficiale con tra parentesi il ‘valore reale’ del glifo, in modo che il lettore noti come alcuni termini vengono cambiati nella forma, pur mantenendo lo stesso significato. Questo ‘gioco’ sta alla base dell’errore commesso da tantissimi sumerologi nel tradurre il nome NIN.GISH.ZID.DA; è noto il caso di Jacobsen che addirittura supponeva un impossibile ‘scambio’ tra i significati di ‘pene’ e ‘albero’ della particella GISH – infatti mentre ‘pene’ è GISH2/3, ‘albero’ è GISH. Eppure Jacobsen con questo suo presunto ‘interscambio’ identificava Ningishzida come un dio di fertilità.

Iscrizione per Bau“d.ba.U2 munus sa6.ga dumu an.na nin iri.ku3.ga nin.a.ni gu3.de2.a ensi2(PA.TE.SI) lagash(SHIR.BUR.LA).ki lu2 e2.ninnu d.nin.ngir2.su.ka e2 ngidru e2 ub.”imin”.a.ni mu.du.a e2 iri.ku3.ga.ka mu.na.du3TRADUZIONE Per Bau, la grande signora figlia del cielo (di An), signora di Irriku, per la sua signora, Gudea il re di Lagash, signore dell’Eninnu del dio Ningirsu, la casa dallo scettro ha costruito. La casa di Irriku ha costruito.

Iscrizione per Inanna

d.inanna nin.kur.kur.ra nin.a.ni gu3.de2.a ensi2(PA.TE.SI) lagash(SHIR.BUR.LA).ki ur.”d.”nga2.tum3.du10.ke4 e2.ngir2.su.ki.ka.ni mu.na.du3TRADUZIONE Per Inanna, signora delle montagne, per la sua signora, Gudea il re di Lagash, di Ur.gatum.du (?) la sua casa del Girsu ha costruito.

Iscrizione per Ningishzida 1d.nin.ngish.zi.da (NIN.IZ.ZI.DA) dingir.ra.ni gu3.de2.a ensi2(PA.TE.SI) lagash(SHIR.BUR.LA).ki lu2 e.ninnu d.nin.ngir2.su2.ka in.du3.a e2 ngir.su.ki.ka.ni mu.na.du3TRADUZIONE Per Ninizida il suo dio, Gudea il re di Lagash, signore del’ Eninnu del dio Ningirsu, ha costruito. La casa del Girsu ha costruito.Iscrizione per Ningishzida 2d.nin.ngish.zi.da (NIN.IZ.ZI.DA) dingir.ra.ni gu3.de2.a ensi2(PA.TE.SI) lagash(SHIR.BUR.LA).ki.ke4 e2 ngir.su.ki.ka.ni mu.na.du3TRADUZIONE Per Ninizida il suo dio, Gudea il re di Lagash, la casa del Girsu ha costruito.

Iscrizione per Ningirsu 1d.nin.ngir.su ur.sang kala.ga d.en.lil2.la lugal.a.ni gu3.de2.a ensi2(PA.TE.SI) lagash(SHIR.BUR.LA).ki.ke4 e2 d.anzu(IM.MI).mushen babbar.ra.ni mu.na.du3 sha3.ba a.ga eren ki di.ku5.a.ni mu.na.ni.du3TRADUZIONE Per Ningirsu il forte eroe di Enlil, il suo re Gudea sacerdote di Lagash, la casa della bianca aquila ha costruito. All’ interno del cortile, un trono di cedro ha costruito.Iscrizione per Ningirsu 2d.nin.ngir2.su ur.sang kala.ga d.en.lil2.la.ra gu3.de2.a ensi2(PA.TE.SI) lagash(SHIR.BUR.LA)ki.ke4 ning2.ul.e pa.mu.na.e3(UD.DU) e.ninnu d.anzu(IM.MI) mushen.babbar2.ra.ni mu.na.du3 ki.bi mu.na.gi4TRADUZIONE Per Ningirsu il forte eroe di Enlil, Gudea, il sovrano di Lagash, il vecchio culto ha stabilito, il suo Eninnu, la casa della bianca aquila ha costruito e restaurato.

Iscrizione per Nanna

d.nanna(SHESH.KI) lugal.a.ni ur.d.nammu lugal.uri5(SHESH.AB).ki.ma.ke4 e2.a.ni mu.na.du3 bad3.uri5(SHESH.AB).ki.ma mu.na.du3TRADUZIONE Per Nanna, il suo re Ur-Nammu, re di Ur, la sua casa ha costruito. Le mura cittadine di Ur ha costruito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *